I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Storia :: Storia europea :: Buchenwald: Il memoriale nazionale della DDR - Fino al 1989
Indice
Buchenwald: Il memoriale nazionale della DDR
Gli anni '40
Gli anni '50
1958
Fino al 1989
Tutte le pagine
c


Fino al 1989

Questo programma di memoria del Buchenwald National Memorial fu cambiato,  in termini di contenuto, fino alla fine del R.D.A. 
I cambiamenti intrapresi riguardarono soprattutto l'estensione delle infrastrutture del Memoriale e l'ammodernamento delle mostre storiche.
Fu solo a metà degli anni ottanta che si verificarono occasionali interrogativi sull'opera finora compiuta dal Memoriale. Di fronte all'osservazione che sempre meno giovani si sono davvero preoccupati del Memoriale e dei rituali del ricordo tramandati di generazione in generazione, emersero riflessioni sullo sviluppo di un centro di incontro per giovani e di un seminario di storia. D'altra parte, in preparazione della nuova presentazione della mostra storica nel vecchio magazzino, sono stati affrontati "vuoti ingiustificabili", come ad esempio il patto Hitler-Stalin e il destino di prigionieri ebrei, omosessuali, testimoni di Geova, Sinti e Rom. 
La ragione di queste lacune, tuttavia, è rimasta riservata a discussioni specializzate e a conferenze scientifiche e ha trovato poca risonanza, sia nella nuova mostra storica che nelle opere del Memoriale.
La storia del campo speciale sovietico n. 2 era rimasta intatta. Sebbene la sua esistenza non sia fondamentalmente negata, la sua caratterizzazione stereotipata come un normale campo di internamento per criminali di guerra e nazisti avrebbe rivelato lo studio della sua storia come obsoleto e come un affronto ingiustificabile a detenuti del campo di concentramento. 

Completamente ignorati furono i morti nel campo speciale e le loro tombe vicino al Memoriale.
Per questi motivi, è risultato, dopo la caduta del R.D.A. la necessità di una nuova concezione del Memoriale. Una commissione storica ha sviluppato nel 1990-1991 le linee guida di questa nuova concezione e ha raccomandato di cambiare il nome in "Buchenwald Memorial"

Cerimonia di ricordo Il giorno della morte di Ernst Thälmann, pionieri nel cortile del vecchio crematorio di fronte alla targa commemorativa a lui dedicata, il 18 agosto 1957.

Foto: Ernst Schäfer
Cerimonia di ricordo
Il giorno della morte di Ernst Thälmann, pionieri nel cortile del vecchio crematorio di fronte alla targa commemorativa a lui dedicata, il 18 agosto 1957.

Corso per insegnanti

Foto: Corso per insegnanti
Walter Bartel, ex prigioniero comunista e vicepresidente del Comitato Internazionale Buchenwald, durante un corso "destinato agli insegnanti" nel Memorial, febbraio 1973.

Il giuramento

Foto: Giuramento
Un'unità dell'esercito popolare nazionale (NVA - Nationale Volksarmee) presta giuramento davanti al Campanile nel sito commemorativo di Buchenwald, maggio 1974.

Ospiti stranieri

Foto: Ospiti stranieri
Pionieri dell'Unione Sovietica di fronte alla lapide commemorativa Thälmann nel cortile del vecchio crematorio, luglio 1974.

Visita di stato

Foto: Visita di stato
Da sinistra: Klaus Trostorff, ex detenuto e direttore del NMG Buchenwald, Rudolf Kirchschläger, presidente della Repubblica d'Austria, ed Erich Honecker, capo di stato e governo della DDR, di fronte a un modello del campo Concentrazione di Buchenwald, ottobre 1983.