I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Eventi :: Eventi Zona 3 :: Addio alla partigiana Dina Croce

Dina CroceLa Partigiana Dina Croce ci ha lasciato, questa mattina. Partigiana e staffetta di collegamento del Comando della Brigata Garibaldina Crespi e poi della Divisione Aliotta, scendeva in bicicletta  a Milano dal Comando Partigiano di Zavattarello, e da Milano saliva a Zavattarello, una o due volte la settimana. Dina, in contatto con Tino Casali,  Italo Pietra, Paolo Murialdi, Luchino Dal Verme è stata una delle prime donne che entrano a Milano con i Partigiani dell'Oltrepò Pavese il pomeriggio del 27 aprile del 1945.
Dina raccontava di non essersi tirata indietro e di avere partecipato alla Resistenza,  perchè quella era la cosa giusta da fare, nonostante i rischi corsi durante i terribili rastrellamenti nazifascisti.
Dina ha svolto un importante ruolo di collegamento tra Milano e le formazioni partigiane dell'Oltrepò pavese, percorrendo  centinaia di chilometri  per recarsi nell'Oltrepò a portare cibo e messaggi. Dina mi ha raccontato del  giorno in cui, nonostante la pioggia, percorse oltre cento chilometri per portare un messaggio a Tino Casali, comandante nell'Oltrepò. Date le condizioni meteorologiche e la tarda ora in cui Dina aveva raggiunto la formazione di Casali, fu costretta a passare la notte nell'Oltrepò. Casali allora decise di ospitate Dina nella propria tenda e di trascorrere la notte all'aperto su una brandina.  
Conoscevo da anni Dina, Presidente Onorario della Sezione Anpi Poldo Gasparotto,  fin da quando, oltre vent'anni fa, sono entrato in contatto con lei nella storica sede dell'Anpi di Via Mascagni.
Dina mi ha sempre incoraggiato a impegnarmi all'interno dell'Anpi, perchè voleva che i valori per i quali aveva combattuto continuassero ad essere vivi nella società contemporanea.
La ricorderemo sempre con affetto e riconoscenza.

Roberto Cenati - Presidente Anpi Provinciale di Milano

Le esequie:
L’ultimo saluto a Dina si svolgerà domani lunedì 7 settembre alle ore 14,30, presso la RSA Paolo Beccaria via Don Orione 1 - 27050 Cervesina (Pavia). Quindi il mesto corteo raggiungerà la chiesa parrocchiale del Comune di Santa Giuletta (PV) suo luogo di nascita.