Beppe Fenoglio "Una questione privata"

Beppe Fenoglio "Una questione privata"Beppe Fenoglio "Una questione privata"Trama
La vicenda prende come sfondo la guerra di resistenza nelle Langhe. Il protagonista è un giovane partigiano ventenne, militante nelle formazioni badogliane, con il nome di battaglia di Milton. Egli è un ragazzo insicuro e poco socievole, non attraente, che trova nella lingua inglese l'unico rifugio dove si sente veramente sicuro di sé. Milton è innamorato di Fulvia, una bella e giovane ragazza torinese di buona famiglia, sfollata per qualche tempo in Alba, prima dell'armistizio del settembre 1943, dove Milton l'aveva conosciuta.
Diversi mesi dopo la sua partenza, con la guerra partigiana in pieno svolgimento, Milton spinto dalla nostalgia fa ritorno alla villa dove erano soliti passare le loro serate. Qui incontra la guardiana della villa, che lo conosceva fin da quel periodo, e le chiede il permesso di visitare quei luoghi per lui così cari e densi di ricordi.
A questo punto la narrazione diventa una rievocazione di avvenimenti passati, lieti e meno lieti trascorsi con Fulvia. Ella, benché trovasse Milton di aspetto non attraente, provava un piacere particolare nel sentirlo parlare e nello stare in sua compagnia. In sua assenza gli chiedeva di scriverle lettere e, su sua richiesta, di tradurle canzoni e poesie dall'inglese all'italiano.
Milton rievoca, attraverso il dialogo con l'anziana guardiana della villa un mondo che aveva creduto sepolto in sè dopo mesi di difficoltà e pericoli tra i partigiani. Un ricordo doloroso in particolare è quello costituito dalla relazione del suo amico d'infanzia Giorgio Clerici con Fulvia. Giorgio Clerici è in tutto e per tutto l'antitesi di Milton: è bello, ricco e sicuro di sè.
Milton viene a sapere dalla vecchia guardiana della casa di Fulvia che ella ha avuto una relazione con Giorgio Clerici, amico di entrambi e in quel momento militante nelle formazioni partigiane insieme a lui, non specificando, tuttavia, di che tipo di relazione si sia trattata. Milton, tormentato dal dubbio, inizia a cercare Giorgio per chiarire la vicenda, ma la situazione si complica quando viene a sapere che il rivale è stato catturato dai fascisti. Cosi a Canelli fa prigioniero un fascista per scambiarlo con Giorgio, ma egli tenta la fuga e Milton è costretto a sparargli.
Milton non perde le speranze e continua a cercare Giorgio, ma ad un tratto, tornando verso Alba, viene colto alla sprovvista da un gruppo di fascisti che lo segue sparando. Milton corre nella speranza che qualcuno lo colpisca alla testa per porre fine alle sue sofferenze, ad un certo punto gli si para davanti un bosco, lui ci si butta subito dentro ma dopo pochi passi crolla, forse dalla stanchezza o forse ucciso da un colpo (l'autore non specifica il finale).

Una questione privata è, secondo Calvino, il libro che dà un senso alla stagione politica e letteraria di un’intera generazione.

Pin It

Copyright © 2011-2021
Sezione ANPI Monforte - Porta Venezia "Poldo Gasparotto" Milano.

La sezione ANPI Monforte Porta Venezia "Poldo Gasparotto"
ha sede in Via Pergolesi, 15 - 20124 Milano
presso il circolo "Fiorella Ghilardotti" (citofono)
MM1 (linea rossa) fermata Piazzale Loreto - MM2 (linea verde) fermata Caiazzo